Assistenza

Siamo qui per aiutarti
+39 091 7574592

+39 339 2896464

Orario Uffici:

L 
16:30-19:30
M/M/G/V/S 
10-13:00 – 16:30-19:30 
D e F chiuso
Canale youtube
Immagine per il produttore Francesco Gabriele

Francesco Gabriele

Francesco Gabriele nasce a Catanzaro il 2 Maggio del 1985, vive e opera a Fossato Serralta, piccolo centro della presila catanzarese. La sua passione per l’arte nasce fin da bambino quando aveva continuamente in mano album da disegno e matite colorate. Nel periodo dell’adolescenza, si iscrive contro la volontà dei genitori al Liceo Artistico. Per via di compagnie sbagliate e di una adolescenza molto vivace, non ottiene dei risultati soddisfacenti. A questo punto, i genitori, decisi a correggere la strada ormai compromessa del figlio, decidono di iscriverlo all’istituto tecnico per Geometri. Gabriele, nel periodo degli studi per Geometra, dove poi raggiunge la maturità, si sente spento interiormente e demotivato, sa che quella non è la sua strada anche se inconsapevolmente acquisisce la passione per le geometrie. 

Terminata la maturità, decide di iscriversi all’Accademia di Belle Arti, al fine di correggere gli errori di gioventù e ritrovare la propria strada. Qui rinasce e ritrova il sorriso e come forma di ringraziamento verso quel Ateneo, che lo ha rimesso sulla retta via, diventa rappresentante degli studenti dell’accademia per 6 anni. Ormai adulto e con tanta voglia di sapere, non vuole commettere più gli errori del passato e si laurea nel corso di scultura sia di primo che di secondo livello con il massimo dei voti: 110 e lode. In accademia conosce il prof. Pietro Fortuna, artista per il quale Gabriele nutre una forte stima e con il quale instaura un rapporto, che gli cambia totalmente il modo di vedere l’arte.

La poetica di Francesco Gabriele volge l’attenzione ad una continua ricerca di armonia ed equilibrio tra geometria e colore, come riflesso di uno stato d’animo. I quadri sono introspettivi: sono delle sensazioni, sono delle emozioni, sono viaggi interiori che fuori escono appunto attraverso le geometrie e i colori. La forza di ogni colore abbinato alla geometrie, da vita a delle sensazioni strettamente correlate all’impatto che essi producono in chi osserva. Il colore per lui è materia viva. Esso può avere un sapore, una sensazione, un odore, può essere un dolore ma anche un grido o una speranza. In ogni quadro infatti c’è una componente corale che li lega tutti: ovvero il nero e grigio i quali simboleggiano la parte più dura della vita da qui fuori escono tutti gli altri che invece simboleggiano la voglia di rivalsa. Le forme geometriche sono presenti come linguaggio universale per arrivare a tutti. Il quadrato, il triangolo, ecc. sono infatti uguali simbolicamente in tutto il mondo. Sono dei simboli importanti e profondi pertanto, in virtù di quello che voglio esprimere, il simbolo cambia. La superficie dipinta invece può essere bidimensionale o tridimensionale con effetti ottici e ipnotici in dialogo con lo spazio circostante, catturando allo stesso tempo lo sguardo del fruitore ed entrando in empatia con esso.

In seguito alla laurea dal 2015 al 2018 diventa cultore della materia nel corso di scultura presso l’Accademia di belle arti di Catanzaro. Già da studente, nel 2007, Gabriele ottiene una commissione da parte del Comune di Fossato Serralta (CZ) al fine di dover realizzare un ciclo di sculture, per adornare la piazza comunale intitolata a San Francesco di Paola, Santo Patrono dello stesso Comune di Fossato Serralta nonché della Regione Calabria. Sempre nello stesso anno viene intervistato per la rivista d’arte Small Zine da Loredana Barillaro, “L’ imprevedibilita’ di una ricerca”.

Nel 2010 è stato menzionato tra i giovani artisti calabresi emergenti nella rivista nazionale “SEGNO” (n. 232, sett/ott ); e nel 2012 partecipa al “Limen Arte” IV edizione, a cura si M. Caggiano, Direttore Artistico Giorgio Di Genova, Palazzo Comunale E. Gagliardi, Vibo Valentia;

Nel 2013 si classifica secondo nel simposio di scultura Le Castella a cura dell’associazione Leonardo Da Vinci. Nel 2014 partecipa al workshop “Da oriente a cura di A.Romoli Barberini con l’artista Song Gang”. Nel 2015 Partecipa al Wood contest Sila al “Mabos“ museo D'arte del bosco dove come giudice c’è l’artista internazionale Jimmie Durham.

Diverse sono le sue mostre personali come:

  • “Geometrie a Colori” nel 2022 a cura di Lara Caccia presso la “Art Gallery Crimasso” Catanzaro Lido;

  • "Savuci Festival" nel 2018 a cura di Bruno Bevacqua, Fossato Serralta (Catanzaro);

  • “ Fuori dal cerchio “ a cura di Marilena Morabito presso “Expo Tecno 3”, piazza Crispi n.9, centro storico Cosenza;

  • “ Le Forme dell’Esistenza ” nel 2014 a cura Rosaria Iazzetta presso la Galleria “Arte Spazio”, via Lucrezia della Valle, Catanzaro;

Mentre mostre collettive d’arte come:

  • a cura di Rosa Spina, "Un segno di pace" Centro natura del parco, Villaggio Mancuso, Taverna;

  • a cura di B. Bevacqua "Natale 2.0" museo civico, Taverna;

  • a cura di Paolo Giosuè Genovese, "Face Festival" Parco Ecolandia, Reggio Calabria;

  • a cura di V. Trifoglio, “Resilienza” presso, Galleria Casa d’arte Miglio, centro storico, Catanzaro;

  • a cura di L.Caccia, mostra collettiva “Shekinah”, giubileo degli artisti, museo San Giovanni Catanzaro;

  • a cura di M. Morabito, “Aletheia”, Museo del Presente, Rende (CS), testo critico G. Covelli;

  • a cura di R. Sottile, VIII edizione “Biennale Magna Grecia”, collegio di Sant’Andriano, San Demetrio Corone Cosenza;

  • a cura di M. Morabito, “La Notte europea dei Musei”, Galleria Nazionale “Palazzo Arnone”, Cosenza;

  • a cura di M.Morabito, “Materia” (l’arte di nutrire, Expo Italia), Museo Archeologico Nazionale, Castello Normanno Svevo di Vibo Valentia;

  • a cura di R. Iazzetta “L’altra faccia della luna”  M.U.S.M.I. (museo delle armi), parco della biodiversità, Catanzaro;

  • a cura dell’ Ass. Nostoi e amm.ne comunale di Cotronei, “Memorie – Le notti dell’arte, 2014”, Rione Gria, Cotronei (Kr);

  • a cura di M. Borghi, “Distanze”, Civico Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Anticoli Corrado, Roma;

  • a cura di L. Caccia “Primi Fiati” a cura di L. Caccia, galleria Arte Spazio, via Lucrezia della Valle, Catanzaro;

  • a cura di A. Romoli “Venite Adoremus” seconda edizione, spazio Expo Zona Sud Maierà, Cosenza;

  • a cura di G. Chielli "Chiedi di loro" Palazzo della Corte, Noci,Bari;

  • a cura di C. Nania “Forma e segni” a cura di C.Nania, Villa Margherita, Catanzaro;

  • a cura di A. Romoli Barberini, “Zone Scoperte 3”, Palazzo della Provincia di Catanzaro;

  • a cura di A. Romoli Barberini, “Zone Scoperte 3 Bis omaggio all’Italia”, Museo Fondazione Venanzo Crocetti, Roma;

  • a cura di F. Sanicandro Masseri, “Olio d’Artista” Torre di Nebbia (Bari); Simposio “Artisti per la vita”. mostra itinerante.

  • a cura della Galleria Antonio Battaglia (Mi), accademia di belle arti di Catanzaro e Brera (Milano) “Workshop Fra Venti”, Stalettì (CZ);

  • a cura di G. Chielli “Zone Scoperte 2”, Palazzo della Provincia di Catanzaro;

Francesco Gabriele nasce a Catanzaro il 2 Maggio del 1985, vive e opera a Fossato Serralta, piccolo centro della presila catanzarese. La sua passione per l’arte nasce fin da bambino quando aveva continuamente in mano album da disegno e matite colorate. Nel periodo dell’adolescenza, si iscrive contro la volontà dei genitori al Liceo Artistico. Per via di compagnie sbagliate e di una adolescenza molto vivace, non ottiene dei risultati soddisfacenti. A questo punto,...

Francesco Gabriele

Riflesso imperfetto - Quadro moderno astratto 50x100 cm
€ 700,00

Francesco Gabriele

Fiore di Avatar Ø 80 cm
€ 730,00

Francesco Gabriele

Triangolo equilatero 78x90 cm
€ 760,00

Francesco Gabriele

Mosaico 90x90 cm
€ 790,00

Francesco Gabriele

Come rondini 100x100 cm
€ 850,00

Francesco Gabriele

Ipnosi 100x100 cm
€ 850,00
Domande? Scrivici
Bisogno d'aiuto? Chatta con noi
un operatore ti risponderà quanto prima