Assistenza

Siamo qui per aiutarti
+39 091 7574592

Orario Uffici:

L 
16:30-19:30
M/M/G/V/S 
10-13:00 – 16:30-19:30 
D e F chiuso

Renato Guttuso
Nudo sdraiato con calze nere

€ 9.800,00
Artista: Renato Guttuso
Titolo: Nudo sdraiato con calze nere
Misure: 130x220 cm
Tecnica: Grafica
Tiratura: Opera Multipla
Data: 1981 - 1990
Formato: XXL
Cod.: RGH123
Tutte le opere vengono imballate accuratamente e spedite senza cornice o vetro.
DESCRIZIONE

Questa immagine ci porta più vicini – con il “Cortile del palazzo del Grillo” – alla pittura recente di Guttuso. Un olio del 1980, “Nudo sdraiato con calze nere” presente all’antologica di Venezia dell’82, offriva allo spettatore la medesima figura abbandonata e sensuale. In questo caso il riferimento ad un’opera precedente libera l’artista dall’imbarazzo inevitabile dato all’affrontare ex novo una lastra di queste dimensioni. Eppure nella stampa l’immagine ha una vita nuova, la corposità dell’olio diventa qui morbidezza di toni soffusi. Il giuoco di ombre e luci si fa più raffinato e l’acquatinta, ora leggera ora più intesa, lo conduce con richiami e rimandi dallo sfondo al corpo della donna. Le tre battute di colore fondono l’atmosfera e l’anca, colma di luce stacca il primo dal secondo piano. L’abbagliante candore, centro della composizione e cattura l’occhio di chi guarda. Il rapporto con il bianco del fondo è studiato con attenzione, ed è la grande dimensione a garantire un equilibrio che pochi centimetri in più o in meno avrebbero compromesso. Il corpo mollemente disteso è preda di un sonno la cui densa opacità attenua la misura di erotismo. Lo stesso segno acuto dell’acquaforte e della puntasecca è bilanciato dalla cupezza ombrosa dell’acquatinta, che sospende la figura su uno sfondo cinereo ed inquietante. Nudo sdraiato con calze nere 1983, acquaforte, acquatinta e puntasecca, su rame, 100x150 cm, stampa a tre colori su Carta Magnani 130X220 cm, tiratura 67 esemplari, XVI prove d’artista numerate da I a XVI e 9 Hors Commerce numerati da 1 a 9 H.C. edita da Stampa Vigna Antoniniana Stamperia d’arte.