Assistenza

Siamo qui per aiutarti
+39 091 7574592

Orario Uffici:

L 
16:30-19:30
M/M/G/V/S 
10-13:00 – 16:30-19:30 
D e F chiuso
Immagine per il produttore Pupi Fuschi

Pupi Fuschi

Stefania Di Lorenzo in arte Pupi Fuschi nasce a Palermo nel 1970. Si laurea in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo nel 1997. Ha al suo attivo dal 1992 esperienze lavorative diverse in ambito creativo che spaziano dal restauro di dipinti alla decorazione, al design, copywriter free lance. Nel 2008 torna esclusivamente ad occuparsi di pittura. Pupi Fuschi è una artista completamente votata al proprio lavoro, che sfugge alla classificazione riduttiva di correnti, scuole, movimenti e indirizzi all’interno della definizione categorica del modernismo. Tra le sue mostre più prestigiose la sua personale nel 2018 Té for sale, presso MAAM a Roma (esposizione permanente) e Progetto Itaca presso il Museo Riso. Nel 2019 l' installazione (esposizione permanente) dell' "uovo della rinascita" a cura del cenacolo artistico della Tavola di Migliandolo di Asti , ospite del mecenate Antonio Presti presso la fiumara d'arte a Castelditusa (fondazione Antonio Presti ). Attualmente vive e lavora a Palermo e collabora con alcune gallerie in tutto il territorio italiano.

Io, Pupi Fuschi

Descriviti un po':

Sono una persona creativa in tutto, anche un po' eccentrica, ma non egocentrica, leale, onesta, eticamente corretta, la perfezione insomma...ma pigra se devo fare ciò che non mi aggrada, tuttavia il senso del dovere mi riconduce sempre sulla retta via. Disciplinata, vedo il mondo a colori fatto a punti e linee, colori forti e bianchi e neri e sfumati, traduco tutto in disegno anche i dialoghi che ascolto intorno a me. Sarei un'ottima fumettista senonché mi piace estendere e allargare i miei concetti in grandi tele. Ho i difetti tipici delle donne e le loro virtù, ma mescolo il femminile ed il punto di vista maschile se si tratta di lavoro, per tanto la morbidezza del femmineo diventa a volte molto spigolosa e prepotente . Mi incaponisco, se non riesco a fare qualcosa, per riuscire a misurarmi in sempre nuove imprese. Rido e sorrido tanto, soprattutto di me stessa, altrimenti cederei alla mia naturale malinconia che tuttavia è compagna preziosa, cerco volentieri la solitudine solo se volontaria. Sono come i bambini, gioco volentieri anche con poco perché mi piace essere dominata dai sogni e dal fantasticare, da sempre, da piccola, credo sia questa la ricetta dell' eterna giovinezza o al limite della felicità. 

Come è iniziato....

E' iniziato come cominciano le favole: c'era una volta una bambina che disegnava tutto il giorno, poi l'università, convinta di poter sfuggire ad un destino segnato e quindi l'accademia di belle arti, i primi lavori e dopo tanto peregrinare tra crisi e indecisioni ho imboccato fiduciosa la strada tortuosa dell'arte sempre sospesa tra il ce l'ho fatta e il ce la farò. Ma non sono pentita, anzi,le mille difficoltà economiche di autogestirsi non mi hanno ancora scoraggiata.

Da cosa ti lasci ispirare

Dal quotidiano e da un instancabile voglia di osservare la metamorfosi che caratterizzano la crescita spirituale di ognuno di noi con un occhio sempre vigile sul reale sfocato dalla libera interpretazione è per ciò che i miei disegni e i miei dipinti sono a quanto mi dicono “espressivi e metafisici”. Mi piace l'erotismo delle linee minimali e delle forme femminili, il senso di libertà dei cavalli e il silenzio dei pesci.

Descrivi la tua poetica

Se avessi avuto più determinazione avrei suonato il pianoforte e se avessi avuto la costanza metodica della scrittura avrei portato a termine qualcuno dei miei scritti sentendomi scrittrice. La pittura mi ha rapita, mi pervade da quando in accademia dalle matite sono passata a dipingere, il gesto mi appartiene e mi appaga. Credo che componga suoni e scriva dipingendo, nei miei quadri spero sempre che arrivi la musica che ascolto, i libri che leggo e le poesie che scrivo. I titoli dei miei quadri sono un invito ad ascoltare e leggere.

Quali tecniche e materiali prediligi

L'olio, la grafite, la china, la tela, la carta;tutto può servire. Se non ci sono supporti e colori prendo ciò che trovo e lo trasformo : il creare prescinde dal come crei, conta piuttosto la necessità di esprimermi puntualmente. Mi piace lavorare a memoria, prendo spunto da scatti inediti eseguiti con il telefono, migliaia di scatti fino a stancarmene, come chi semina aspetto il raccolto, lavorando nascono a catena mille cerchi, come quelli di una pietra gettata nello stagno. Tuttavia confesso che ho la borsa piena di schizzi e appunti.. la buona vecchia carta e penna insomma.

Quali sono i tuoi luoghi del cuore

La mia casa in campagna a Gibilmanna, il mio studio in centro storico nel cuore della vecchia Palermo. Ma nel primo penso, progetto e mi ricarico, nel secondo lavoro incessantemente immersa nella musica. 

Stefania Di Lorenzo in arte Pupi Fuschi nasce a Palermo nel 1970. Si laurea in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo nel 1997. Ha al suo attivo dal 1992 esperienze lavorative diverse in ambito creativo che spaziano dal restauro di dipinti alla decorazione, al design, copywriter free lance. Nel 2008 torna esclusivamente ad occuparsi di pittura. Pupi Fuschi è una artista completamente votata al proprio lavoro, che sfugge alla classificazione riduttiva di correnti,...

Pupi Fuschi

Coming Soon 21x15 cm
€ 10,00

Pupi Fuschi

Archetipi e ninfee 60x60 cm
€ 1.800,00

Pupi Fuschi

Cavalli su fondo giallo 70x100 cm
€ 2.550,00

Pupi Fuschi

Dittico : Coralli 120x200 cm
€ 4.800,00

Pupi Fuschi

Donna seduta 100x90 cm
€ 3.000,00

Pupi Fuschi

In due sull'altalena 80x60 cm
€ 2.100,00

Pupi Fuschi

Senza titolo 35x42 cm
€ 1.200,00

Pupi Fuschi

Senza titolo 35,5x25 cm
€ 540,00