Assistenza

Siamo qui per aiutarti
+39 091 7574592

+39 339 2896464

Orario Uffici:

L 
16:30-19:30
M/M/G/V/S 
10-13:00 – 16:30-19:30 
D e F chiuso

Renato Guttuso
Tre donne (giallo)

€ 6.800,00
Artista: Renato Guttuso
Titolo: Tre donne (giallo)
Misure: 151x56 cm
Tecnica: Grafica
Tiratura: Opera Multipla
Data: 1981 - 1990
Formato: XL
Cod.: RGH138
Tutte le opere vengono imballate accuratamente e spedite senza cornice o vetro.
Tutte le opere sono accompagnate dal certificato di garanzia
DESCRIZIONE

Tre donne 1986, acquaforte, acquatinta e puntasecca, su rame, 56x151 cm, stampa a tre versioni:

1° versione: rosso – rosso solferino – nero

2° versione: giallo freddo – giallo caldo – arancio - nero

3° versione: verde chiaro - verde scuro – arancio - nero

su Carta Magnani 151x56 cm, tiratura 120 esemplari, XXX prove d’artista numerate da I a XXX e 25 Hors Commerce numerati da 1 a 30 H. C. a cura di Stampa Vigna Antoniniana Stamperia d’arte - Roma

Le donne di Guttuso, quelle che sempre ritrae, più che persone fisiche sono personaggi di un mondo privato, fantastico, popolato di figure cui corrispondono precise soluzioni grafiche. Come le arance e le sedie, gli alberi e le case, così anche le donne vivono di segni propri e particolari che ne fanno moduli noti e pienamente riconoscibili. Una volta trovata la figura, Guttuso gioca a mutarne significato e valore senza alterarne apparentemente le forme. Il compito è affidato all’acquatinta che, di volta in volta, per le tre versioni, varia di tono e intensità sino a trasformare l’esito finale in una composizione interamente nuova e originale. Dal rosso solferino al giallo e al verde scuro, la figura si accampa sul foglio in modi e con qualità diverse. Non muta il segno dell’acquaforte, che struttura rapido l’andamento delicato delle braccia e delle mani, segue le pieghe arricciate dell’abito che cade morbido sui fianchi, traccia, ancora una volta, la massa dei capelli intricati che spiovono sulle larghe spalle. Ma la qualità dell’acquatinta, in queste opere, va cercata soprattutto in particolari apparentemente trascurabili; come nelle velate e setate trasparenze che corrono sulle calze scure della donna, dove il gioco dei grigi, dei riflessi e delle ombre rimanda alle medesime quantità di luce presenti fra i capelli; come a chiudere fra due poli che si attraggono, la sgargiante freschezza del vestito.

Opera pubblicata sul catalogo “Renato Guttuso | opere grafiche dal 1983 al 1987”, a cura di Renato Cardi e Luca Mereghetti, edito da “Maestri incisori s.r.l.”, distribuito da “Plumelia”, p. 47.