Assistenza

Siamo qui per aiutarti
+39 091 7574592

Orario Uffici:

L 
16:30-19:30
M/M/G/V/S 
10-13:00 – 16:30-19:30 
D e F chiuso

Renato Guttuso
Treccia d'agli

€ 5.800,00
Artista: Renato Guttuso
Titolo: Treccia d'agli
Misure: 92,5x110 cm
Tecnica: Grafica
Tiratura: Opera Multipla
Data: 1981 - 1990
Formato: XL
Cod.: RGH101
Tutte le opere vengono imballate accuratamente e spedite senza cornice o vetro.
Tutte le opere sono accompagnate dal certificato di garanzia
DESCRIZIONE

Treccia d'agli 1983, acquaforte, acquatinta e puntasecca, su rame, 57,5x75 cm, stampa a quattro colori su Carta Magnani 92x110 cm, tiratura 85 esemplari, XXV prove d’artista numerate da I a XXV e 25 Hors Commerce numerati da 1 a 20 H. C. a cura di Stampa Vigna Antoniniana Stamperia d’arte.

La nuova grafica di Guttuso continua a prestarsi ad una lettura attenta allo svolgersi della tecnica, ed al mutare del rapporto del maestro con essa ad un foglio all’altro. In opere precedenti, l’attenzione dell’artista era andata ora all’acquaforte (come nello “Studio per la Crocifissione”) ora alla punta secca (“Torso di donna” ad esempio) qui, nella contemporanea presenza delle tre diverse tecniche incisorie, Guttuso indugia sull’acquatinta e sulle possibilità di velature, di trasparenze, di morbidezze che questa tecnica, su tutte, concede. Se si limita il rapporto con la grafica alla lettura dell’immagine finita, e non si ha un pur vaga conoscenza dei procedimenti tecnici che alla realizzazione di tale immagine concorrono, l’acquatinta è difficilmente apprezzata in tutta la sua qualità: ciò soprattutto in una stampa a colori. Questa è invece la tecnica che richiede l’abilità maggiore da parte di chi stampa e la sicura conoscenza e padronanza dell’artista. Qui l’acquatinta ribalta la composizione. Non è più lo sfondo sul quale si stacca la traccia di agli ma è uno spazio vivo “oltre” gli agli; l’assenza della rappresentazione è lì, in quello spazio cupo e nel nebbioso dell’apertura sulla destra. Il colore è sfumato con grande abilità per sovrapposizioni e velature, ed il piano di marmo sul quale poggia la treccia ha in sé riflessi gli stessi toni morbidi del fondo. Guttuso fa danzare la netta e precisa figurazione degli agli; la disegna all’acquaforte e le dà volume con la puntasecca. Ma anche qui il realismo è “sofisticato” e gli Agli sono il solo pretesto casuale di tutto ciò che gira intorno.

Opera pubblicata sul catalogo “Renato Guttuso | opere grafiche dal 1983 al 1987”, a cura di Renato Cardi e Luca Mereghetti, edito da “Maestri incisori s.r.l.”, distribuito da “Plumelia”.